Cairoli earnes points as ADAC GT Masters kicks off at Oschersleben

Cairoli earnes points as ADAC GT Masters kicks off at Oschersleben
28 April, 2019 ADAC GT Masters

Matteo Cairoli claimed a best P7 in race two as ADAC GT Masters season kicked-off this weekend at the Oschersleben track. After a difficult start on Saturday, the Italian driver impressed in the second Sunday morning’s qualifying taking the second best time in his KÜS Team75 Bernhard’s Porsche 911 GT3 R car and missing the pole position due to some traffic in his last flying lap.

Cairoli started the second race from the front row to move third. The Como-based racer incurred a five-second penalty on his pit stop as he had strayed from the correct grid position at the start. 

Eventually his team-mate Adrien de Leener finished seventh.

“We earned some points. Not bad at all. Shame for the five-second penalty I incurred. That was my fault, although it didn’t change the result. The car was pretty good and I gave my maximum. The next race will be in Most, on a new track for me. I will work hard to the simulator to learn it”, said Cairoli.


PUNTI IMPORTANTI PER MATTEO CAIROLI A OSCHERSLEBEN NELL’APERTURA DELL’ADAC GT MASTERS

Un miglior settimo posto in Gara 2 è il bilancio di Matteo Cairoli nel primo appuntamento dell’ADAC GT Masters che ha preso il via sul circuito di Oschersleben. Dopo un inizio difficile il sabato, il pilota italiano è stato praticamente perfetto nella seconda sessione di qualifica di domenica mattina, quando ha piazzato in seconda posizione la Porsche 911 GT3 R del KÜS Team75 Bernhard, mancando la pole position a causa del traffico incontrato nel suo ultimo giro buono.

Cairoli ha preso così il via di Gara 2 dalla prima fila, anche se poi è scivolato terzo. Il comasco è però incorso in una penalità di cinque secondi per non essersi correttamente posizionato al via.

Alla fine il suo compagno Adrian de Leener, che ne ha rilevato il volante nel corso dei pit-stop, ha concluso settimo.

“Abbiamo conquistato qualche punto, che non fa mai male - ha commentato Cairoli - Peccato per i cinque secondi di penalità che ho preso all’inizio per non essermi allineato al via nella giusta posizione. Ho fatto un errore, ma questo non avrebbe cambiato in ogni caso il risultato. La vettura era abbastanza buona e abbiamo dato tutti il massimo. Il prossimo impegno sarà a Most, una pista nuova per me, che cercherò di imparare bene al simulatore”.