Bio

“Da zero a mille” in appena otto anni. Neppure un terzo dell’età di Matteo Cairoli, classe ’96. Una carriera lampo, quella del pilota comasco, iniziata nelle monoposto.

Il debutto in F.Renault nel 2012. Poi una stagione completa nel campionato della F3 tedesca condita da due podi. Ancora qualche apparizione nel 2014 in F4 per poi passare alle GT, conquistando subito il titolo della Carrera Cup Italia: sei vittorie, sette podi e quattro pole position è il bilancio di un primo anno nelle ruote coperte fantastico, coronato dal fatto di essere risultato anche il migliore dello Scholarship Programme di Porsche Italia, vincendo in seguito l’International Shootout di Porsche Motorsport. Un biglietto da visita di tutto rispetto che lo ha portato a bruciare le tappe, diventando immediatamente pilota Porsche Junior.

Nel 2015 il debutto nella Porsche Mobil 1 Supercup, in cui ha conquistato il titolo Rookie. Ancora meglio ha fatto l’anno successivo, laureandosi vicecampione della serie riservata alle vetture della Casa di Stoccarda dopo avere vinto la gara di Barcellona, quella sull’esclusivo circuito cittadino di Monte Carlo e poi anche a Hockenheim e Monza.

Nel 2017 il contratto di Young Professional Driver ed il duplice debutto nel Mondiale FIA WEC (in cui riesce subito a centrare il secondo posto di classe in campionato ottenendo anche due vittorie) e nell’European Le Mans Series che lo vede concludere terzo con un successo al suo attivo.

Nello stesso anno, Cairoli prende parte per la prima volta alla 24 Ore di Le Mans con il team Dempsey-Proton Racing. Tre le edizioni della gara de La Sarthe fino ad ora da lui disputate, condite dalla pole di LMGte messa a segno nel 2018 e 2019. Nello stesso biennio prosegue il proprio impegno nel WEC e nella serie ELMS.

Nel frattempo Matteo prende parte anche alla 24 Ore del Nürburgring e lo fa per tre edizioni consecutive, ottenendo nel 2019 la vittoria nella classe Pro-Am ed il quinto posto assoluto. Una storia che continua…

BIOGRAFIA
Matteo Cairoli Bio
Mostra Biografia