FIA WEC – Impegno a Austin per Matteo che punta al terzo successo di fila

FIA WEC – Impegno a Austin per Matteo che punta al terzo successo di fila
12 Settembre 2017 FIA WEC

Como, 12 settembre 2017. Due vittorie consecutive e la leadership nella classe GTE-AM: con questo "biglietto da visita" Matteo Cairoli è pronto ad affrontare il sesto dei nove appuntamenti del Mondiale FIA WEC, che lo vedrà protagonista ad Austin, sul Circuit of the Americas (COTA), con la Porsche 911 RSR del team Dempsey-Proton Racing che dividerà come sempre con i due tedeschi Christian Ried e Marvin Dienst.
Dopo i due successi messi a segno nella 6 Ore del Nürburgring e in quella di Città del Messico (quest'ultima appena due settimane fa), il pilota comasco è pronto a riprovarci il prossimo weekend, quello del 16 e 17 settembre, su una pista che in passato gli ha riservato gioie e dolori.
"Amo il circuito di Austin per le sue caratteristiche tecniche - ha commentato Cairoli - Ad essa vi lego dei ricordi buoni ed altri no. La scorsa stagione, nell'ultimo appuntamento, vi ho perso il titolo assoluto della Porsche Mobil 1 Supercup per un problema meccanico sulla mia vettura che mi ha costretto al ritiro. Nel 2015 però vi ho conquistato il titolo Rookie. Quest'anno vorrei festeggiare con una vittoria, ma da questo momento in poi io, i miei compagni e tutta la squadra dovremo più che altro lavorare in ottica campionato".
In America, Cairoli, Ried e Dienst ci arriveranno questo fine settimana con dieci punti di vantaggio nei confronti del terzetto della Aston Martin formato da Paul Dalla Lana, Pedro Lamy e Mathias Lauda, con quattro round ancora da affrontare.
"La nostra avversaria principale è sicuramente la Aston Martin - ha aggiunto il pilota lombardo - Certo, non possiamo neppure ignorare le Ferrari, ma credo che dovremo concentrarci soprattutto sulla concorrenza delle vetture inglesi".
Oltre alle due vittorie ottenute in Messico e Germania, l'equipaggio del team Dempsey-Proton Racing ha fino ad ora conquistato anche un terzo posto a Silverstone ed un secondo sul circuito belga di Spa-Francorchamps.
"Dei miei compagni, Marvin è quello che non conosce la pista del COTA - ha commentato ancora Cairoli - Da parte mia cercherò di dargli i consigli giusti affinché possa prendere velocemente feeling con il circuito. Comunque rimango molto fiducioso".
La 6 Ore di Austin entrerà nel vivo giovedì con i due turni di prove libere, che proseguiranno con un'ulteriore sessione venerdì, quando sono in programma anche le qualifiche. Sabato il via della gara alle ore 12 locali (le 19 italiane).