In Bahrain si chiude con un podio la stagione 2021 del FIA WEC per Matteo Cairoli

In Bahrain si chiude con un podio la stagione 2021 del FIA WEC per Matteo Cairoli
Como, 8 Novembre 2021 2021 FIA WEC

Due podi a distanza di soli sette giorni e un terzo posto di LMGTE Am per Matteo Cairoli nel conclusivo appuntamento del FIA WEC che si è svolto in Bahrain. Si è conclusa così la stagione 2021 del Mondiale Endurance per il pilota comasco, che nella 8 Ore disputatasi lo scorso weekend sul circuito di Sakhir ha replicato lo stesso risultato ottenuto nella 6 Ore svoltasi la settimana prima, centrando un ottimo terzo piazzamento con la Porsche 911 RSR del Team Project 1 divisa con Riccardo Pera ed Egidio Perfetti. 

Un risultato che ha anche consentito a Cairoli e ai suoi compagni di squadra di risalire quarti nella classifica finale, guadagnando così due posizioni in campionato. Un campionato che ha riservato all'equipaggio della squadra tedesca un miglior secondo posto di classe nella 8 Ore di Portimão dello scorso giugno. Poi un quarto a Monza e appunto i due terzi del Bahrain.

Un terzo posto, quello di sabato scorso, che avrebbe potuto essere un secondo (se non di più) senza il sorpasso che ha visto Pera scivolare dietro nel corso dell'ultima curva del conclusivo giro e senza una pesante penalizzazione di un minuto per "dangerous driving" in una fase di Full Course Yellow in cui lo stesso Pera è passato (inevitabilmente) vicino a un commissario che era intervenuto per rimuovere un detrito dalla pista.

"Sono al 50 per cento soddisfatto. L'obiettivo era quello di finire entro i primi tre in campionato e ci stavamo riuscendo. Peccato che sia sfumato tutto proprio all'ultimo - ha commentato Cairoli - Sono contento comunque di avere concluso con un podio, anche se avremmo potuto lottare tranquillamente per la vittoria se non ci avessero anche penalizzato. Da parte mia posso ritenermi soddisfatto. Ho spremuto la vettura al massimo, senza fare alcun errore. In generale sono contento di come ho lavorato quest'anno. Spero di poter fare meglio la prossima stagione".