Matteo trionfa al Nürburgring, festeggia la sua prima vittoria nel WEC e balza in testa alla classifica della GTE-AM con il team Dempsey-Proton Racing

Matteo trionfa al Nürburgring, festeggia la sua prima vittoria nel WEC e balza in testa alla classifica della GTE-AM con il team Dempsey-Proton Racing
17 Luglio 2017 FIA WEC

Nürburg, 17 luglio 2017. "Questa vittoria ce la meritiamo davvero. Abbiamo dato il massimo dall'inizio alla fine. Un successo che io ed i miei due compagni di squadra abbiamo costruito in uguale percentuale".

Matteo Cairoli è raggiante. Il pilota comasco, in equipaggio con Christian Ried e Marvin Dienst, con i quali si è alternato al volante della Porsche 911 RSR del team Dempsey-Proton Racing, ha conquistato la sua prima vittoria nel WEC (FIA World Endurance Championship), conquistando nella 6 Ore del Nürburgring un successo da lui stesso definito inaspettato nella classe GTE-AM.
Dopo il terzo posto di Silverstone ed il secondo di Spa-Francorchamps, in Germania è dunque arrivata una vittoria che Cairoli inseguiva da inizio anno. Dopo avere ottenuto il secondo tempo nelle qualifiche, il giovane lombardo ha sostenuto il terzo ed il conclusivo "stint" di guida, resistendo nelle fasi conclusive della gara agli attacchi della Ferrari guidata da Miguel Molina.

"È stata una gara tiratissima. Sapevamo di potere puntare al podio, come nelle precedenti occasioni. Ma vincere è stato straordinario" - ha proseguito Cairoli.
Ma non è tutto, perché il successo del Nürburgring ha anche proiettato Cairoli, Ried e Dienst in testa alla classifica della GTE-AM, a pari lunghezze con l'equipaggio formato da Keita Sawa, Matt Griffin e Weng Sun Mok, nonché due punti davanti a Mathias Lauda, Paul Dalla Lana e Pedro Lamy.

Un primato che il terzetto del Dempsey-Proton Racing sarà "obbligato" a difendere in occasione del prossimo appuntamento di Mexico City che si disputerà a inizio settembre.

Ma intanto per Cairoli il prossimo impegno sarà già questo fine settimana, 22 e 23 luglio, sul circuito austriaco del Red Bull Ring, in occasione del terzo round dell'European Le Mans Series che
lo vedrà impegnato sempre con una Porsche della squadra tedesca, sulla quale si alternerà al volante con lo stesso Ried e lo svizzero Joël Camathias.