Matteo Cairoli claims his second consecutive LMGTE Am pole position for 24H Le Mans

Matteo Cairoli claims his second consecutive LMGTE Am pole position for 24H Le Mans
14 June, 2019 FIA WEC

Matteo Cairoli did it again. For the second consecutive year, the Italian boy claimed the LMGTE Am category pole position for the legendary 24 Hours of Le Mans leading a Dempsey-Proton Racing one-two. The 23-year-old driver set the best time of 3:51.439 in the Thursday’s last qualifying session, a couple of tenths faster than the other Porsche of his team mates Julien Andlauer, Christian Ried and Matt Campbell.

After dominating also the first session in the 911 RSR car he shares with Giorgio Roda and Satoshi Hoshino, Cairoli continued to make the pace.

"I wanted... I had to take the pole position. This is the only thing I had to do," said Cairoli, "I am really happy, although I could finish a half second better."

The Porsche Young Professional racer was the fastest in Q1 on Wednesday, setting the time of 3:52.454, 260 milleseconds ahead of the Team Project 1's Porsche. Then snatched a late pole position in Q3.Action in Le Mans resumes tomorrow, Saturday 15th, with the warm-up scheduled at 9am. The race will start at 15pm.


Matteo Caioli centra a Le Mans la sua seconda pole consecutiva nella LMGTE Am

Matteo Cairoli lo ha rifatto. Per il secondo anno di fila, il giovane pilota italiano partirà dalla pole della classe LMGTE Am nella 24 Ore di Le Mans, dopo avere guidato in qualifica una "doppietta" per il team Dempsey-Proton Racing.

Il 23enne comasco ha stabilito giovedì, nell'ultima sessione di qualifica, il migliore responso di classe girando in 3'51"439, un paio di decimi più veloce dell'altra Porsche dei suoi compagni di squadra Julien Andlauer, Christian Ried e Matt Campbell.

Dopo avere dominato anche la prima sessione di prove ufficiali con la 911 RSR divisa con Giorgio Roda e e Satoshi Hoshino, Cairoli ha continuato a fare il passo davanti a tutti.

"Volevo questa pole... dovevo fare questa pole. Era il mio unico obiettivo - ha commentato Cairoli - Sono davvero felice, anche se avrei potuto tranquillamente limare ancora mezzo secondo".

Il Porsche Young Professional Driver mercoledì aveva svettato nella Q1, stabilendo in quella occasione il responso di 3'52"454, chiudendo per 260 millesimi davanti all'altra Porsche del Team Project 1. Tutto ciò per poi conquistare appunto la pole, migliorandosi ulteriormente nel turno conclusivo.

Oggi motori spenti. Domani, fin dalle 9 del mattino, si svolgerà il warm-up. Poi, alle 15, prenderà il via la gara.