Matteo Cairoli completes frustrating ADAC GT Masters weekend in Most

Matteo Cairoli completes frustrating ADAC GT Masters weekend in Most
20 May, 2019 ADAC GT Masters

Matteo Cairoli completed a disappointing weekend in Most, that held the second round of the ADAC GT Masters Championship. A late puncture stopped his KÜS TEAM75 Bernhard’s Porsche in Saturday’s Race 1, after his team-mate Adrian De Leener was stuck in traffic in the qualifying, starting from the back of the grid to make a great recovery.

On Sunday morning, the Italian driver set the 12th quickest time, only half a second from the polesitter, despite struggling with the setup. Making another stunning recovery from the sixth row, Cairoli moved up to the seventh position before a contact with the Markus Winkelhock’s Audi pushed him back again.

During the pit-stop the Italian handed over to De Leener. Eventually another contact with the Lamborghini of Mirko Bortolotti forced the Belgian to retire with seven laps to go.

“I am really disappointed. We leave Most with no points. For sure we should deserve more”, said Cairoli.

The next ADAC GT Masters round is scheduled on 8/9 June at the Austrian Red Bull Ring track.


Weekend difficile per Matteo Cairoli a Most nell'ADAC GT Masters

Ha lasciato sicuramente un po' di amaro il weekend di Most, secondo appuntamento dell'ADAC GT Masters, per Matteo Cairoli. Dapprima una qualifica difficile, condizionata dal traffico, aveva relegato sabato sul fondo della griglia il suo compagno Adrian De Leener. Poi, in Gara 1, dopo una doppia grande rimonta di entrambi i piloti, è stata una foratura a compromettere un risultato migliore per la Porsche del KÜS TEAM75 Bernhard divisa dall'equipaggio italo-belga.

Le cose non sono andate bene neppure domenica mattina, quando il comasco nella Qualifica 2 non ha potuto fare meglio di un dodicesimo tempo, seppure a solo un secondo e mezzo dalla pole, in questo caso rallentato dal setup non ottimale della sua vettura.

Cairoli, autore del primo stint di guida in Gara 1, non si è comunque arreso ed ha iniziato un'ulteriore rimonta che dalla sesta fila lo ha portato a risalire settimo. Ma ancora una volta le cose non sono andate per il verso giusto e alla fine un contatto con la Audi di Markus Winkelhock lo ha portato a scivolare nuovamente dietro.

Nelle soste a salire in macchina è stato pertanto De Leener. Ma un ulteriore contatto con la Lamborghini di Mirko Bortolotti ha definitivamente costretto il belga a ritirarsi quando mancavano sette giri alla bandiera a scacchi.

“Sono davvero deluso. Lasciamo Most senza avere preso punti. Di certo ci meritavamo qualcosa di più”, ha commentato Cairoli.

Adesso, il prossimo appuntamento dell'ADAC GT Masters sarà quello del Red Bull Ring, in Austria, nel fine settimana dell'8 e 9 giugno.