Matteo Cairoli encounters unfortunate weekend at Silverstone

Matteo Cairoli encounters unfortunate weekend at Silverstone
2 September, 2019 European Le Mans Series FIA WEC

Matteo Cairoli encountered an unfortunate weekend at Silverstone, as the FIA WEC headed to the Northamptonshire track for the first out of eight rounds of the 2019-2020 season. Porsche Young Professional driver finished sixth in the LMGTe Am class, despite the event had promised much more than it ultimately delivered.

Sharing the duties in a Team Project 1 car with Egidio Perfetti and newcomer David Kolkmann, the Italian set the second quickest time in qualifying. Perfetti drove the first stint in the race. An early contact with the Salic Yoluc’s Aston Martin costed him more than 10 seconds. At the pit-stop he handed over to Cairoli who paid immediately a drive through penalty due to a full course yellow infraction made by Norwegian driver. Eventually a chaotic pit-stop - after two cars came to the garage at the same time - costed more seconds.

“It was a pity, because we led the first part of the race”, said Cairoli, “We are competitive. For Kolkmann it was the first time at Silverstone and the first time at the wheel of a 911 RSR. I am confident for the rest of the season”.

On same weekend, Cairoli entered the Saturday’s 4-Hour ELMS. The Como-based driver shared the duties with Christian Ried and country-fellow Riccardo Pera in a Dempsey-Proton Racing, enduring oversteer issue. “We lost 20 and more laps without resolving it, but our hopes for the title are still alive”, he commented.

The next ELMS race will be in Spa on 21/22 September, whilst FIA WEC resumes on October at Japanese venue of Fuji.


A SILVERSTONE WEEKEND SFORTUNATO PER MATTEO CAIROLI

Weekend difficile per Matteo Cairoli a Silverstone, che ha ospitato il primo degli otto appuntamenti del FIA WEC 2019-2020. Sul circuito del Northamptonshite il pilota Porsche Young Professional ha conquistato il sesto posto nella classe LMGTe Am, anche se le ambizioni erano indubbiamente molto più alte

Alternandosi al volante di una vettura del Team Project 1 con Egidio Perfetti e il Nuovo arrive David Kolkmann, l’italiano ha ottenuto il secondo miglior tempo nelle qualifiche. Poi Perfetti ha sostenuto in gara il primo “stint” di guida, anche se un contatto iniziale con la Aston Martin di Salic Yoluc gli è immediatamento costato una decina di secondi. Nel pit-stop il norvegese ha lasciato il volante a Cairoli, il quale ha dovuto però scontare la penalizzazione di un drive through per il fatto che lo stesso Perfetti non aveva rispettato un precedente full course yellow. “Ciliegina sulla torta” è stata la sosta caotica effettuata per cambiare le gomme da pioggia con quella da asciutto, quando anche un’altra vettura della stessa squadra è entrata contemporaneamente al box creando lo scompiglio e costando in termini di tempo alla Porsche di Cairoli una decina di secondi persi.

“È stato davvero un peccato che le cose siano andate così, perché nelle prime fasi eravamo in testa - ha commentato Cairoli - In compenso posso dire che siamo abbastanza competitivi. Per Kolkmann si trattava della prima volta a Silverstone e della prima volta al volante di una 911 RSR. Sono assolutamente fiducioso per i prossimi appuntamenti”.

Nello stesso weekend Cairoli ha preso parte sabato anche alla 4 Ore ELMS. Il comasco per l’occasione si è alternato al volante con Christian Ried e con l’altro italiano Riccardo Pera, su una Porsche del Dempsey-Proton Racing. Ma a condizionare la sua gara e quella dei suoi compagni questa volta è stato un costante problema di sovrasterzo. “Abbiamo perso almeno 20 secondi per risolvero, ma non ne siamo venuti a capo. Le speranze per il titolo rimangono comunque ancora vive”, ha commentato.

Il prossimo round della serie ELMS si disputerà a Spa il 21 e 22 settembre, mentre il FIA WEC tornerà in pista ad ottobre in Giappone, sul circuito del Fuji.